Contatti      
English
Applications
testing&labs
Sound&Vibrations
Meccanica
Statistica
Domotica
strumenti
Supervisione e controllo
Multimedia

Home> Applicazioni: Sound & Vibrations

Applicazioni Sound&Vibrations
clicca per visualizzare applicazione controllo rumorosità clicca per visualizzare applicazione HandArm clicca per visualizzare applicazione Bilanciamento motori

Abbiamo lavorato per i laboratori sound&vibrations di molte aziende, automatizzando le prove normative previste per la verifica della rumorosità di elettrodomestici, autovetture, pneumatici, etc.

I nostri sistemi sono stati sviluppati, a seconda delle esigenze dei clienti, sia interfacciandosi via seriale o GPIB a strumenti di misura "classici" (ad esempio gli analizzatori monocanale BK2133 della Bruel&Kjær), che utilizzando moderni analizzatori multicanale basati su schede DSA (dynamic signal acquisition).
Tra le varie applicazioni possiamo citare un sistema per effettuare ed archiviare misure di rumorosità all'interno di autoveicoli, al variare della velocità del motore o delle ruote. Il sistema misura la pressione sonora da 6 microfoni posti all'interno del veicolo, presentando i risultati in diverse modalità: singoli spettri, overall, vari ordini a scelta dell'operatore, permettendo anche confronti tra prove diverse. Misura potenza sonora
Un sistema simile è stato sviluppato per misurare in camera semianecoica la rumorosità di pneumatici fatti girare tramite un sistema ruota-strada controllato dall'applicazione stessa.

Nel settore elettrodomestici abbiamo implementato un sistema per eseguire la misura della potenza sonora su 6 microfoni in camera riverberante, con le seguenti caratteristiche:
  • Calibrazione dei microfoni.
  • Calcolo del tempo di riverbero per tutte le frequenze. Procedura effettuabile su richiesta, in due diversi modi (Direct Method e Comparison Method).
  • Misura e memorizzazione del Background Noise.
  • Misura dello spettro di pressione sonora per ogni microfono e calcolo dello spettro media sui 6 microfoni
  • Calcolo dello spettro di potenza.


  • Per un importante cliente dotato di camera anecoica (un cubo di cemento completamente insonorizzato), abbiamo sviluppato un sistema piuttosto complesso che gestisce in modo automatico tutte le prove del laboratorio rumore elettrodomestici.
    spettro in terzi di ottava
    • Prove su frigoriferi, con 6 o 7 microfoni
      Il sistema e' in grado di rilevare automaticamente l'attacco del compressore, iniziare l'acquisizione, acquisire periodicamente fino allo stacco successivo.
    • Prove su lavastoviglie,e centrifuga lavatrice con 6, 7,o 10 microfoni.
    • Prove su ciclo lavaggio lavatrice.
      La prova consiste nell'acquisire da 6 microfoni il rumore della lavatrice in corrispondenza della rotazione del cestello in entrambe le direzioni.

    • Al termine delle prove è possibile visualizzare in un report in Microsoft Excel i seguenti risultati:
    • Spettri di pressione sonora per ogni microfono, e media sui microfoni
    • Direttività
    • Spettro di potenza,
    • Loudness.
    • E' possibile anche confrontare varie prove in un'unico report (vedi figura)

    Per tutte le prove, oltre all'analisi in terzi di ottava, il sistema esegue anche l'analisi in banda stretta con analizzatori FFT, e funzioni di media, e permette anche di:
    • misurare e memorizzare il rumore di fondo,
    • eseguire la calibrazione dei microfoni,
    • eseguire autorange, ed impostare l'attenuazione per ogni microfono prima di ogni prova, etc....



    Copyright © 2015 - Field Data

    Le normative ENV25349, ISO2631-1, ISO2631-2 definiscono i metodi per valutare l'entità delle vibrazioni trasmesse al corpo umano ed il possibile danno o disturbo da esse arrecato.

    In particolare,
    • la normativa ENV25349 considera le vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio (hand-arm) da macchine portatili o manualmente condotte,
    • la normativa ISO2631-1 quelle trasmesse al corpo intero (whole body) provenienti da veicoli, macchinari, edifici ed aree in prossimitá di macchinari in funzione,
    • la normativa ISO2631-2 approfondisce lo studio del disturbo arrecato al corpo umano provocato dalla vibrazione degli edifici.

    Scopo delle norme é quello di suggerire metodi uniformi di misurazione dell’esposizione degli individui alle vibrazioni, per favorire la raccolta HandArm interfacciadi dati coerenti ed ampliare le conoscenze attuali sul rapporto dose-effetto.
    Le norme prevedono una valutazione delle vibrazioni in termini di accelerazione della vibrazione ponderata in frequenza ed indicano precise procedure da seguire.

    In collaborazione con Bruel&Kjær abbiamo sviluppato un sistema che:
    • Facilita all’utilizzatore il compito di acquisire dati coerentemente con le procedure stabilite dalle suddette norme;
    • Semplifica la gestione del setup dello strumento, riducendo le operazioni di impostazione dei parametri di misura richiesti dalle normative;
    • Controlla le fasi di acquisizione dei dati verificando la correttezza e l’attendibilitá delle misure secondo quanto previsto dalle norme;
    • Calcola i parametri definiti dalle norme agendo sui dati acquisiti con delle operazioni matematiche;
    • Fornisce un'interfaccia grafica che rappresenta in maniera chiara ed efficace i dati acquisiti ed i parametri calcolati in modo da facilitare all’operatore la valutazione della correttezza e dell’attendibilitá delle misure condotte;
    • Gestisce un database comune per tutte le diverse procedure di misura.


    Copyright © 2015 - Field Data
    A causa di difetti del materiale, oppure per errori di progettazione o di assemblaggio, o anche a seguito di guasti durante il funzionamento della bilanciamento turbinemacchina, un motore può risultare sbilanciato, inducendo vibrazioni ai cuscinetti e ad altre parti della macchina a cui è connesso, causando rumori, deterioramento, e persino rotture.

    Questo sbilanciamento, dovuto ad una irregolare distribuzione del peso dei rotori, può essere corretto, aggiungendo o rimuovendo dei pesi in determinate posizioni.

    Abbiamo implementato insieme a Bruel&Kjær un sistema per il bilanciamento di motori a turbina appartenenti a flotte aeronautiche civili, usando una procedura di assetto del bilanciamento (trim balancing), valida se la velocità della vibrazione è minore di 15 mils (mm/s), e nei casi in cui l'equilibratura deve essere ripetuta periodicamente.

    Il sistema individua una o più viti di peso stabilito, e la pala della turbina dove queste devono essere applicate per diminuire la vibrazione.





    Copyright © 2015 - Field Data